Treviso/ Soleluna festival: torna a Treviso il festival del documentario- mostra ‘I volti dei migranti’

01 soleluna_2015 (1)

TREVISO – Dopo il successo della prima edizione nel 2014 e l’importante riconoscimento della medaglia ufficiale ricevuta solo un mese fa dal Presidente della Repubblica, ritorna dal 14 al 20 settembre il Sole Luna Treviso Doc Film Festival, confermandosi come uno degli eventi più importanti dell’Estate Trevigiana e della regione Veneto.

Ideato da Lucia Gotti Venturato con l’associazione Sole Luna – Un ponte tra le culture per creare spazi e occasioni di dialogo e confronto, per avvicinare popoli e generazioni, per raccontare con le immagini storie sconosciute di paesi vicini e lontani, e per educare al rispetto dell’alterità e al dialogo tra culture diverse, il festival Sole Luna da appuntamento al pubblico di Treviso, nelle prestigiose sedi del complesso di Santa Caterina e del Palazzo dei Trecento, messe a disposizione dall’amministrazione comunale.

L’edizione di quest’anno, che conferma la presidenza di Lucia Gotti Venturato e la direzione artistica i giovani filmmaker Chiara Andrich e Andrea Mura, propone nuovamente al pubblico il concorso internazionale di documentari con una ricca selezione di opere da tutto il mondo: ben 32, precisamente, tra cortometraggi e lungometraggi, provenienti da Giappone, Ecuador, Svizzera, Francia, Spagna, Estonia, Belgio, Germania, Austria, Svezia, Israele, Iran, Congo, Burkina Faso e, certamente, Italia, a riprova che la vitalità e sensibilità di sguardo appartengono a qualsiasi latitudine. Sono quattro i riconoscimenti che compongono il palmares, tra cui il Premio Città di Treviso, e che saranno assegnati da una speciale giuria che somma la presenza di significative personalità della cultura del territorio trevigiano.

I temi dei film sono, come da vocazione del Sole Luna Doc Film Festival, di bruciante attualità: dai conflitti politici della contemporaneità in Libia, ai diritti violati degli indios in Guatemala, dalla vita di un villaggio in Burkina Faso alla frenesia di Las Vegas, dalle maternità surrogate in India alle lezioni di lingua farsi in Belgio, fino all’immigrazione in Italia, questione cruciale imprescindibile in regione. Fil rouge è l’identità culturale, filtro e prospettiva per una rinnovata riflessione sul divario tra passato e presente, sulle possibilità di un dialogo con il diverso, sulla perdita e la sofferenza ma anche sull’arricchimento e la crescita che possono generarsi dall’incontro con l’altro. Sempre in campo cinematografico, si colloca nel programma il focus sul cinema messicano reso possibile dalla collaborazione con l’associazione messicana no profit Ambulante.
Ad arricchire l’edizione 2015, anche un prestigioso evento dedicato alla libertà di espressione e al pluralismo religioso, a testimonianza della volontà dei promotori del progetto culturale Sole Luna di inserirsi a pieno titolo nel quadro di iniziative finalizzate alla conoscenza e alla tutela dei diritti umani e civili fondamentali. Si tratta del convegno “Libertà di pensiero e di religione: quali limiti al progresso sociale, economico e culturale?” organizzato dal Comitato interministeriale per i Diritti Umani del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, per cui sono straordinariamente attese a Treviso numerose personalità del mondo politico e religioso internazionale. Corredano l’importante evento A Bridge Of Light, una mostra fotografica sulle varie comunità religiose presenti a Treviso a cura di Mauro Romanzi, e una speciale rassegna cinematografica su tematiche legate alla libertà di culto.

Sole Luna Treviso Doc Film Festival è un progetto dell’associazione Sole Luna – Un ponte tra le culture col Comune di Treviso. Il festival si svolger a Treviso presso il Museo di Santa Caterina, il Liceo Artistico Statale, la Sala dei Trecento, TRA Treviso Ricerca Arte, Ca’ dei Ricchi, dal 14 al 20 settembre 2015.

Tutti i film sono sottotitolati in italiano e inglese.  L’ingresso a tutte le proiezioni e agli eventi collaterali, fatta eccezione per il convegno “Libertà di pensiero e di religione”, è libero.

Per informazioni, info@solelunadoc.org. Hashtag ufficiale #soleluna2015 per Facebook, Twitter, Instagram sito di soleluna festival

con l’occasione, contiguo al tema del festival, vi segnaliamo anche l’inaugurazione della mostra ‘I volti dei migranti’ presso la Libreria Universitaria San Leonardo di Treviso che sarà inaugurata venerdì 4 settembre 2015 alle 19,00, costituita da una galleria di ritratti di migranti ospitati nelle strutture di accoglienza del trevigiano. Essa mira quindi a sottolineare la natura di esseri umani e non di ‘numeri’ dei tanti che cercano qui e in altri paesi europei un futuro migliore.

m

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...